Poop cafè è il primo bar con un tema di merda, giuro.

Cari amici di Ad Minchiam ci siamo quasi. Ad agosto aprirà a Toronto il Poop Cafè, un bar il cui tema è la cacca! Lo so, argomento molto delicato che potrebbe puzzare a molti di voi ma che per dovere nei confronti del prossimo dobbiamo affrontare.

Di recente vi ho parlato del ristorante indonesiano che serve i cibi nei water e devo ammettere che la situazione sta sfuggendo di mano.

Dietro il Poop Cafè Dessert Bar di Toronto si nasconde la mente di Lien Nguyen. I cibi serviti nel suo Bar sono a forma di feci di ogni colore e alcune pietanze sono servite su dei mini water. Le mura del locale abbondano di emoji e vignette a forma di cacca. Ad ogni modo, se per caso vi trovate a fare quattro passi per le strade di Toronto, il Poop Cafè Dessert Bar si trova in 706 Bloor St. W.

Come dovrebbe essere il corpo umano per sopravvivere a uno schianto in auto? Così.

Quello che stai per vedere non è un bello spettacolo, ma se il nostro corpo fosse modellato in modo tale da farci sopravvivere a un terribile incidente stradale avrebbe le sembianze di Graham.

Graham è una scultura realizzata dall’artista australiana Patricia Piccinini con l’aiuto dei chirurghi e di alcuni ingegneri della sicurezza stradale. Tutto questo fa parte della campagna sulla sicurezza stradale realizzata dalla Commissione Australiana sugli Incidenti Stradali (TAC).

Come potete vedere, Graham non ha un collo perché è la vittima principale della maggior parte degli incidenti stradali. Ha anche un volto carnoso e piatto per proteggere il viso dagli impatti. E se vi state chiedendo a cosa servono quella dozzina di capezzoli, beh… sono li per proteggere le costole come se fossero tanti mini air-bag.

La rincorsa di Zaza e il cucchiaio di Pellè: tutti i meme, le gif e i video.

Quelli di Simone Zaza e Graziano Pellè sono di quei rigori già segnati. E per “già segnati” intendo quei penalty su cui puoi metterci la mano sul fuoco che la palla finirà in tribuna oppure sui tabelloni pubblicitari.

Ahimè questo è quello che ricorderemo del quarto di finale contro la Germania: Zaza entra all’ultimo secondo dei tempi supplementari esclusivamente per battere il rigore, prende una mezza giornata di permesso per la rincorsa in pieno stile Flash Dance e spara la palla in tribuna. Poi arriva Pellè direttamente da San Cesario, imita lo scavetto a Neuer e con grande coerenza sbaglia il rigore mandando la palla a lato.

Continua a leggere “La rincorsa di Zaza e il cucchiaio di Pellè: tutti i meme, le gif e i video.”

Una startup spagnola ha creato il vino blu

La startup spagnola Gik ha scelto di ridefinire l’esperienza alcolica creando il primo vino blu al mondo. Sappiamo benissimo che il vino rosso si abbina alla carne rossa, il vino bianco al pesce e il rosato… boh, il rosato andrà pur bene con qualcosa. Ma il vino blu? A cosa lo abbinereste?

Questo vino è stato realizzato in collaborazione con l’Università dei Paesi Baschi e Azti Tecnecalia e sarà commercializzato molto presto in tutti i paesi dell’Unione Europea a un prezzo di circa 8 £ a bottiglia. Per arrivare a questa tonalità, il team di Gik ha mescolato uve rosse e bianche. Il blu deriva da una combinazione di antocianine (pigmento che si trova sulla buccia del’uva).

Gik – Vino blue, il video della presentazione

Se i personaggi di Game of Thrones lavorassero in un’agenzia pubblicitaria

L’agenzia pubblicitaria Chimp&z Inc con sede a Mumbai ha recentemente realizzato una serie di cards ispirate a Game of Thrones e chiamata Game of Agencies. In questa collezione i personaggi del Trono di Spade sono stati classificati in base al ruolo che potrebbero ricoprire in un’agenzia pubblicitaria.

I copywriter saranno felici di essere rappresentati da Tyrion Lannister perché sono degli ubriaconi e al tempo stesso molto intelligenti. Un po’ meno felici saranno i designer, visti come gli Immacolati e schiavi del direttore artistico.

L’attesa verso la vacanza è essa stessa una vacanza? 10 sintomi di chi non vede l’ora di partire

L’attesa che ti catapulta verso la tanto sognata e agognata partenza per le vacanze è quel periodo che inizia nel momento in cui prenoti qualcosa. Volo o Hotel che sia, è da quel momento che parte il countdown.

Quel conto alla rovescia darà vita a tutta una serie di ansie che ti faranno arrivare fatto e strafatto al giorno X! Ed è sintomatico come in questo periodo possa accadere la qualunque cosa. Dall’imprevisto last minute al partner che ti molla o al tour operator che dichiara bancarotta.

Continua a leggere “L’attesa verso la vacanza è essa stessa una vacanza? 10 sintomi di chi non vede l’ora di partire”

BangFit: l’app di PornHub per preparasi alla prova costume in camera da letto

Se siete troppo pigri per andare in palestra e tentare una prova costume last minute, PornHub ha trovato una soluzione geniale che si chiama BangFit. Si tratta di un gioco lanciato poco più di un mese fa e simile al Wii Fit della Nintendo ma dedicato al fitness del sesso.

Per iniziare l’attività bastano uno smartphone, un marsupio/cintura per contenerlo e per i più fortunelli uno o più partner. Accedendo al sito BangFit.mobi si inizia scegliendo la modalità di gioco. E si, si può dire che PornHub abbia pensato proprio a tutti. Si può giocare da soli, in coppia o anche improvvisare una sessione a trois.

Ad ogni esercizio è associata la perdita di calorie in base al sesso e alla durata. Alla fine di ogni sessione si viene valutati anche in base al ritmo e nel caso si iniziasse a sviluppare un certo spirito agonistico sarà possibile sfidare altri utenti del network.

10 unità di misura che gli umani non sono ancora riusciti a quantificare

L’uomo è riuscito a controllare il fuoco, è andato sulla luna, ha costruito le piramidi, ha scoperto come curare malattie terribili, ha inventato Facebook e ha compiuto migliaia tra scoperte e missioni impossibili.

Nonostante tutto non è stato in grado di dare un valore ad alcune unità di misura di uso quotidiano. Si tratta di quelle quantità ad minchiam per le quali non si capisce mai a quanto equivalgono.
Continua a leggere “10 unità di misura che gli umani non sono ancora riusciti a quantificare”

Le cassette della posta in Giappone sono incredibili.

In Italia siamo abituati a vedere le solite cassette postali rosse con le due fessure per le spedizioni in e fuori città. In Giappone la situazione è diversa e quella delle cassette della posta è una vera e propria arte. Una moda che risale ai primi anni ’50 e che negli anni ha visto un diffondersi di cassette postali creative.

In questa galleria fotografica sono raccolte alcune cassette della posta creative che è possibile trovare in Giappone.

Designer canadese crea una tenda da campeggio simile alla Federation shuttlecraft di Star Trek.

Il designer canadese Dave Delisle (Dave’s Geeky Ideas) ha creato un concept di tenda da campeggio che riproduce fedelmente la Federation shuttlecraft di Star Trek V.

Questa tenda da campeggio per due persone farà impazzire tutti gli appassionati di Star Trek e anche se non permetterà di navigare tra le galassie regalerà al campeggio una sfumatura futuristica.

Una caratteristica particolare di questo concept sono i propulsori di plastica ai lati e che servono a contenere la tenda quando è chiusa.

Questo tatuatore ha perso un braccio e ora disegna con una protesi unica al mondo

Ogni tatuaggio ha una storia da raccontare e quelli dell’artista JC Sheitan Tenet ne hanno una in più. JC ha perso il braccio 22 anni fa ed ha ricevuto il più geniale dei regali. L’artista francese JL Gonzal ha modificato una protesi e l’ha trasformata in una macchina per tatuare.

E’ una protesi unica al mondo e ha permesso a JC SHeitan Tenet di tornare a disegnare e di creare tatuaggi altrettanto unici.

JC Sheitan Tenet in azione con la protesi

La sigla di Game of Thrones con le città italiane è una cosa pazzesca

Questa storia di Game of Thrones sta sfuggendo di mano e la sigla della serie tv che appassiona milioni di persone in tutto il mondo è forse la più bella di sempre.

A renderla ancora più pazzesca ci hanno pensato Chiara Sapio e il suo team che per la tesi della Laurea Magistrale presso il Politecnico di Torino hanno realizzato l’intro di Game of Thrones con le città italiane.

Continua a leggere “La sigla di Game of Thrones con le città italiane è una cosa pazzesca”

Gatto viene sgamato dopo aver messo per tre volte la password errata

Una ragazza membro di Imgur ha impostato il suo notebook in modo tale che al terzo tentativo errato di inserimento della password venga inviata una foto direttamente sullo smartphone. A quanto pare il sistema funziona e guardate un po’ chi c’era nel primo messaggio di allerta arrivato sullo smartphone di Rūta Grašytė.

Continua a leggere “Gatto viene sgamato dopo aver messo per tre volte la password errata”

Gli scienziati della NASA prima di PowerPoint nel 1961

Queste foto di JR Eyerman mostrano gli scienziati della Nasa nel 1961. A differenza dei giorni nostri, in cui sarebbe possibile calcolare quanto carburante è necessario per andare e tornare dalla luna con una semplice APP, negli anni ’60 era necessaria una lavagna 6 metri per 6, delle scale e tanto gesso! I calcoli che vedete su questa lavagna hanno permesso a un astronauta di andare nello spazio.

Fonte Vintag.es

Qualcuno ha messo degli occhiali in un museo e i visitatori pensano sia arte

Dei ragazzi di San Francisco hanno dato vita a uno scherzo artistico nel museo d’arte moderna. E’ bastato mettere degli occhiali sul pavimento per attirare la curiosità dei visitatori che in poco tempo hanno iniziato a fotografare la strana installazione! Gli utenti @TJCruda e @k_vinnn hanno poi pubblicato la bravata su twitter che in pochissimo tempo è diventata virale!

10 cose che solo chi ha un naso grosso può capire

Ogni naso ha una storia da raccontare e quella che si nasconde dietro quelli più importanti, quelli grossi e quelli grandi con la gobbetta non è per niente bella. Racconti di abusi e pregiudizi si alternano a situazioni della vita reale che condizionano la tua vita in modo permanente. I selfie escono uno schifo, tutti guardano per primo il tuo naso e in ogni azione che farai col viso dovrai prevedere uno spazio aggiuntivo per quel coso che ti ritrovi in mezzo agli occhi.

Continua a leggere “10 cose che solo chi ha un naso grosso può capire”

Appassionato di cinema crea vhs vintage dei film moderni

In questi anni si è vista la rinascita del vinile e non sarebbe una novità se gli hipsters dovessero tornare all’era dei nastri VHS. Come questo utente di instagram appassionato di cinema che ha creato le vhs degli ultimi film trasmessi nelle sale cinematografica.

Un progetto che riporta in vita il formato VHS e lo fa nel modo più artistico e virale del momento. Alcuni dei film proposti nell’account OfftrackOutlet sono: Il risveglio della forza, Deadpool, Birdman e tanti altri.

5 bonsai più antichi del mondo

Anche i bonsai, come gli alberi, possono vivere per centinaia di anni. Una lista dei bonsai più antichi del mondo stilata dal sito BonsaiEmpire mostra piante con dai 400 ai più di 1000 anni di vita. Bonsai tramandati da decine di generazioni, curati maniacalmente e che spesso è possibile trovare in veri e propri musei.

Un esempio è il Bonsai più antico del mondo (più di 1000 anni), il Ficus retusa Linn del Crespi Bonsai Museum a Parabiago in provincia di Milano. Ad aver condotto in Italia il più antico dei Bonsai, dopo ben 10 anni di trattative, è stato Luigi Crespi, conosciuto come il “Re dei Bonsai” e famoso per aver portato per primo in Italia l’arte della coltivazione delle piante in miniature.

Il secondo bonsai più antico è un Pino di altrettanti 1000 anni che si trova in Giappone nel vivaio Mansei-en. Due alberi di circa 800 anni sono esposti nel giardino del museo di Kunio Kobayashi mentre n bonsai con una storia particolare è il pino bianco giapponese di Hiroshima, un albero coltivato come bonsai e diventato famoso per essere all’esplosione del ’45, poi donato al National Bonsai & Penjing Museum di Washington

10 cose che a chi non piace stare al telefono odia più della morte

Quando squilla il telefono c’è sempre il terrore di ricevere la chiamata della vita. Parlo di quelle telefonate lunghe, pallose e asettiche a tal punto da farti perdere la cognizione del tempo, dello spazio e ovviamente della realtà che ti circonda! Quando la chiamata supera i cinque minuti, parte un flash back della tua vita e si conclude con due semplici domande: Perché? Perché a me??
Continua a leggere “10 cose che a chi non piace stare al telefono odia più della morte”