Ci sono regali di Natale che si acquistano mesi prima, scegliendoli con cura e attenzione, magari aspettando anche il momento con l’offerta buona. Ma se sei un imperdonabile ritardatario, che si trova oggi 25 dicembre a dover incontrare un amico/parente/animale domestico/partner/collega senza niente in mano allora c’è la soluzione definitiva. Stiamo parlando delle idee per regali di Natale che non si possono nemmeno più considerare last-minute, ma last-second. Ecco 10 proposte.

Come scegliere tra i regali di Natale last second

Una doverosa premessa: in questa lista di dieci idee regalo last-second troverete prodotti o servizi che non richiedono molto tempo per essere “ottenuti” e dunque che si possono avere in mano davvero in pochi secondi. Ci sono proposte che farebbero ottima figura anche se non fossero last-second e altre da persone orribili quali siete (e quali siamo tutti, Buon Natale!). Per riconoscere il grado di “bruttezza morale” abbiamo indicato con una stellina * a ***** i regali che rivelano in modo crescente la vostra natura raccapricciante.

Un albero di Natale al volo

I dieci regali di Natale scelti da Ad Minchiam

1) Gift Card (**): si va sul sicuro perché si visita il sito ufficiale della società desiderata e si fa un versamento con la carta di credito, anche la mattina di Natale. In cambio, si può ritirare un voucher digitale spendibile quando/come meglio si crede, poi da inviare via mail o da stampare (se si hanno quei 2 minuti a disposizione e una stampante, ovviamente). Fa fine e non impegna.

2) Un buono carburante (***): di questi tempi è un regalo di grande valore, perché tutti usiamo l’auto e fare il pieno costa un salasso. Basta collegarsi sui siti ufficiali dei vari fornitori e andare sulla pagina dei buoni carburanti web, che consentono di fare tutto online.

3) Un biglietto d’auguri da stampare (***** alla decima): va bene, sei una persona davvero orripilante, quindi hai scelto un budget pari a zero per i tuoi regali di Natale all’ultimo secondo. Forse il destinatario è più escrementizio di te? Non ci interessa, l’importante è che c’è una soluzione. Esistono tanti siti dove trovare, personalizzare e stampare biglietti di Natale, come Biglietti di Auguri. Volete risparmiare? Via con Google Immagini e Paint. Risparmiare all’ennesima potenza? Carta, penna e tanta fantasia. Vergogna!

4) Vile danaro (*****, ma in fondo *): il regalo di Natale last-second più semplice? Una bella banconota e tanti saluti (se si vuole dare un tocco di classe, dentro una busta anonima). Il danaro non mente mai e viene accolto sempre con un sorriso, non si può sbagliare. Se poi è sporco, meglio ancora.

5) Qualcosa di tuo (***** o *): qui le scuole di pensiero sono due. La prima è che questa idea sia quanto di più vicino all’esprimere massima vicinanza al destinatario. La seconda è che si è gli imperatori dei mortaccioni.

Clint Eastwood disgustato

6)Una bottiglia di vino (*): in casa c’è facilmente una bottiglia di vino a disposizione, male che vada ci sono i supermercati, malissimo che vada c’è il brick, malerrimo che vada, nella fretta, invece che il Tavernello si mette in busta un Henri Jayer Richebourg Grand Cru, Cote de Nuits, da 24mila euro (che ovviamente non sarà aperto con il donatore).

Un regalo riciclato (***** per te che lo sai, * per chi lo riceve): il padre di tutti i regali di Natale in ritardissimo è proprio il regalo riciclato, che ha i vantaggi di essere nuovo e inutile. I grandi esperti del settore, nonché amanti del rischio, lo consegnano ancora incartato dal donatore originale, per provare quel brivido in più.

Credito Skype (****): all’amico che vuoi mandare a quel paese, ma che vuoi continuare a sentire.

Vacanza (*): vabbè, qui c’è qualcosa di importante da farsi perdonare. Consigliati i siti di aggregazione offerte come Booking, Trivago, Kayak e compagnia danzante.

Un abbraccio (*****): una bella stretta e una frase ad effetto e ci si toglie il dente. O ce lo toglie il destinatario. Ma ricordate, come diceva Jean Racine, “Se abbraccio il mio rivale è solo per soffocarlo”.

Buon Natale, gretti taccagni.