Ci sono sette curiosità sul Rio delle Amazzoni che potete imparare e poi snocciolare agli amici per meritarvi il premio di mister/miss sapientino/a della serata. La prima è sorprendente: nessun ponte lo attraversa né nel suo percorso dalla sorgente (quale?) alla giungla né in seguito, fino all’incontro con l’Oceano Atlantico. Fondamentalmente, è perché è troppo largo (e quando è più stretto è in location impervie) ed è più semplice utilizzare imbarcazioni. L’unico sovrappasso del sistema idrico è una megastruttura a Manaus che attraversa il Rio Negro poco prima che affluisca nel corso principale.

 

2 – POTREBBE COLLEGARE NEW YORK A ROMA

Roma New York

È più lungo il Rio delle Amazzoni oppure il Nilo? Balla una differenza di circa 100 km tra questi due corsi d’acqua immensi, che arrivano a sfiorare i 7000km di lunghezza ossia più di dieci volte il nostro Po. Il problema è comprendere quale sia la sorgente originaria, attualmente la si considera sul Nevado Mismi a 5600 metri di altitudine nel dipartimento di Arequipa, in Perù, per un corso di 6992km contro i 6853km del rivale africano. Ma altre stime lo danno di 6400km, dunque secondo. Ad ogni modo, anche con la stima minore, potrebbe collegare New York a Roma.

 

3 – L’ESTUARIO È LARGO COME DA MILANO A VENEZIA

Foce Rio

Oltre a essere così lungo, il Rio delle Amazzoni è anche molto largo e, in corrispondenza dell’estuario, raggiunge i 240 km ossia la distanza tra Milano e Venezia. Durante il corso va da 1.6 a 10km nelle stagioni secche a circa 50km in quelle di pioggia.

 

4 – SI PUO’ SURFARE DURANTE LE FASI DI LUNA PIENA

Pororoca

L’alta marea causata dalla Luna piena crea un’onda chiamata Pororoca (da poroc-poroc che in tupi significa “grande rumore distruttivo”) che dall’Oceano risale il fiume anche per 650km, con una velocità di oltre 65km/h e con un’altezza di 5 metri. Ideale per surfisti. Il momento ideale è tra febbraio e marzo.

 

5 – È ABITATO DA SQUALI

Squalo Leuca

Uno squalo nel Rio delle Amazzoni? Sissignori, lo squalo Leuca è stato avvistato fino a 4000km dalla foce, ormai già in Perù presso la località di Iquitos. Questa specie si adatta perfettamente ad ambienti poco salini e, guarda un po’, è anche una delle più pericolose per l’uomo.

 

6 – HA UN PORTO OCEANICO A QUASI 4000KM NELL’INTERNO

Iquitos

Proprio ad Iquitos in Perù c’è un porto in grado di gestire traffico oceanico ossia navi imponenti da ben 3000 tonnellate. I translatlantici possono navigare fino a Manaus (vedi su), a 1600km dall’Atlantico.

 

7 – È COSI PROFONDO CHE POTREBBE ACCOGLIERE PALAZZO VECCHIO DI FIRENZE

Palazzo-Vecchio-Firenze

Mediamente è profondo anche più di 10 metri, che però diventano 90 in un tratto presso Obidos, in Brasile. Si potrebbe immergere l’intero Palazzo Vecchio di Firenze e la Torre di Arnolfo non sbucherebbe dalla superficie.