Da uno studio condotto su un campione di americani è emerso che la maggior parte delle persone che dicono parolacce sono tra i più onesti e sinceri. Questa ricerca condotta dall’Università di Maastricth in collaborazione con quelle di Standford e Cambridge farà sicuramente felice tutto il popolo di Ad Minchiam. I numeri sembrerebbero dimostrare che vi è una relazione positiva tra il numero di parolacce e sincerità. Per analizzare questa relazione, hanno seguito tre diversi processi.

obana suca

In primo luogo hanno chiesto a 276 persone quanto spesso usassero parolacce, quali sono quelle preferite e soprattutto cosa provano nel dirle. Successivamente hanno analizzato 7.000 interazioni tra utenti su facebook confrontando le imprecazioni on line con altri segni di “onestà online” (Per esempio, quelli che non usavano il pronome personale IO).

Infine, di tutti questi profili studiati, i ricercatori hanno preso un campione di americani e lo hanno confrontato con lo stato nel quale hanno vissuto . Questo perché avevano precedentemente analizzato una ricerca del Centro para la Integridad Pública in cui si analizza la trasparenza e responsabilità in tutti i 50 stati degli Stati Uniti.

La casualità ha voluto che gli stati in cui si dicevano più parolacce avevano un tasso di responsabilità e trasparenza più alto. Non sappiamo se valga anche per noi italiani, nel dubbio prendiamola per buona e continuiamo a dire minchiate.

Fonte